News

Articolo 0.0

L’articolo 0.0 parte dalle ultime tendenze dell’abitare proposte a Parigi, alla fiera  Maison Objet 2017 , ma con dei punti in comune sia sulla tendenza moda che  sulla grafica 2017 ed oltre.

Il minimo comune denominatore per l’anno in corso è una rilettura degli anni 80, il must è l’eleganza reinterpretata da geometrie non convenzionali, elementi fortemente decorativi/illustrati  equilibrati da forme e layout minimali. La scelta cromatica predilige un ton sur ton che si abbina in modo impeccabile all’elemento considerato l’ “elemento” del progetto.

0.1 I colori da gestire

Le molte tonalità di giallo,come ocra,senape limone e canarino.

                                                                                                                                                               Globo Ceramica

Per poi azzardare rosso tendente all’arancio, chi non ha visto la nuova jeep di questo colore?

 

Un colore prugna difficile da domare e  un delicatissimo rosa cipria, proposto per i mobili da bagno laccati lucidi Antonio Lupi.

0.2 Il colore i must 2017

 Il colore dell’anno è il Greener, Pantone 15-0343. E’ un verde rivitalizzante , fresco che rassicura, sentimento forse di cui ne sentiamo particolarmente l’esigenza.

Non solo il verde vuole essere una esplosione all’interno della casa, si propongono dei living effetto “natura” sommersi dalle piante, effetto giungla domestica. Chissà se coloro che hanno fatto l’allestimento con palme e banani di fronte al Duomo di Milano si sono fatti contaminare nel creare questo salotto urbano. Pensieri in eccesso.

0.2 La narrazione visuale

Un materiale che rientrerà lentamente prima nella nostra mente e poi nelle nostre abitazioni, è la carta da parati che adesso non conosce più limiti, tanto da poter essere messa anche negli ambienti bagno. Vi è sicuramente un ritorno importante  all’utilizzo della illustrazione sia dal mondo della grafica , a quello  del fashion fino ad arrivare al design. L’immagine diventa una comunicazione immediata figlia dei nostri tempi, ma al tempo stesso generatrice di una emozione , di una sensazione in questi casi “positiva”.

Inkiostro Bianco – Carta da parati
0.3 I pattern

Nel futuro ci aspettano , righe ,pois ,strisce, effetti tessuto che avvolgono in modo grintoso o dolce al tempo stesso.

0.4  La materia a geometrie variabili

L’eleganza viene individuata da gres porcellanati che riproducono in modo sorprendente marmi,pietre , travertini in versione mat o gloss, perché il lucido sta tornando, spaziando da dimensioni eccezionali extralarge a quelle piccoline esagonali.

 

0.5 Pensieri ad alta voce

 Abbiamo parlato di colori di difficile gestione, geometrie variabili , pattern e living che diventono giungle, mi diverte tutto questo e mi fa ricordare.

Non a caso a Parigi è stato eletto Designer of the Year 2017,il progettista, artista e scenografo Pierre Charpin,sicuramente noto per scelte non minimaliste.

Esiste in lui colore, forme, pattern e ironia la forma più alta di intelligenza che un individuo possa avere .

Noi eravamo bravi su questo tema in tempi non sospetti , cito con affetto il Prof. Buti Remo di Firenze che teneva il famoso corso di arredamento e da cui nacque nel 1986 il Bolidismo ( vedete l’anno non è casuale..tutto torna)

Senza dimenticare  l’attualissimo lavoro del bravo Architetto Massimo Mariani, che va oltre le mode passeggere, che ritornano sempre.

Chissà potrebbe essere lo spunto per il prossimo convegno di architettura?!

by Irene Pini

Potrebbe anche interessarti
Articolo 1.0
Articolo 2.0
Articolo 3.0

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi